Una sconfitta che fa male e che non consente alibi e giustificazioni. Il Palermo Calcio a 5 torna dalla trasferta di Pantelleria con 0 punti e 11 reti subite sul groppone. Una batosta difficile da digerire e che in settimana staff tecnico e societario proveranno ad analizzare assieme ai calciatori.

Partito alla volta dell’isola pantesca con 9 elementi, mister Calandra ha schierato Di Maria tra i pali, con Francavilla centrale, Tortorici pivot e la coppia Pitarresi-Picone sugli esterni. L’inizio degli ospiti è spettacolare ed esaltante. In appena 2 minuti di gioco, infatti, i rosanero si trovano in vantaggio 2-0 grazie alla doppietta di Pitarresi. Nel primo gol il villabatese ha sfruttato alla perfezione un suggerimento di Francavilla, mentre nel secondo ha concluso come meglio non poteva un’azione personale. Il Grazie fatica a reagire, anche se gli uomini di mister Rizzo iniziano a sistemarsi bene in campo e cercare le giuste misure. Al quarto d’ora dell’incontro, rapido e sorprendente uno-due dei padroni di casa che in appena 120 secondi trovano le due reti che riportano il risultato in parità. Marco Policardo accorcia le distanze, mentre è una sfortunata autorete di Lupo a portare la partita sul 2-2. A questo punto il Palermo ha un altro sussulto, l’ultimo del match. Riesi si incunea tra le linee della difesa di casa, subendo uno spintone dentro l’area che induce l’arbitro ad indicare il dischetto del rigore. E’ lo stesso Riesi a calciare la sfera, riportando i rosanero in vantaggio a 9 minuti dalla fine. Il vantaggio dura poco, perché in 5 minuti il Grazia non solo riesce a pareggiare, ma addirittura a portarsi sul doppio vantaggio rispetto ai rosanero. Spata, Policardo e Gauli, infatti, capovolgono il match portandolo sul 5-3 parziale al termine dei primi 30 minuti di gioco.

All’intervallo mister Calandra prova a dare le indicazioni tecnico-tattiche ai propri calciatori, spronandoli a dare tutto ciò che avevano in corpo per avere la meglio sugli avversari. Ma nella seconda frazione il Palermo non scende praticamente quasi mai in campo. Poca determinazione, poca grinta e nessuna reazione degna di nota. Il Grazia ne approfitta e dilaga. Segnano in successione Russotto, due volte Marco Policardo, Spata, Antonio Policardo e Gauli. 11-3 il punteggio che chiude le ostilità e che non lascia scampo agli ospiti, che adesso dovranno cercare di capire cos’è che non è andato per il verso giusto e reagire già contro il Villaurea, sabato prossimo.

 

Per seguire gli Highlights, foto, interviste e tanto altro, visitate gli altri nostri profili:

Facebook: https://www.facebook.com/palermocalcioa5?ref=ts&fref=ts

YouTube:https://www.youtube.com/channel/UCERQFouH96AvHomUzFcaXFg

Intstagram: Palermo_C5

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments