Vince e convince il Palermo Calcio a 5 di mister Calandra.

I rosanero fanno l’impresa e riescono ad espugnare il palazzetto Alcamo battendo lo Sporting per 5 a 3. Privo di Riesi, Pitarresi, Corsino e Basile, mister Calandra affida le chiavi della difesa a Lupo, con Ali e Picone laterali e Ciminna pivot. In porta Costanzo.

Pronti-via e lo Sporting passa in vantaggio: assist di Adamo e Cangelosi non perde tempo a concludere di prima intenzione alle spalle di Costanzo. Doccia fredda per gli ospiti che, tuttavia, riescono a reagire. Lupo ruba palla e fa partire una rapida ripartenza 2 contro 1 servendo Picone sulla sinistra: l’ex Cus è bravo a superare l’estremo difensore dell’Alcamo con un morbido tocco di sinistro. Dopo 5 minuti di gioco è 1-1. Lo Sporting fa la partita e il Palermo attende nella propria metà campo in attesa di rubar palla e colpire i contropiede. E’ quello che accade all’11’ minuto con Lupo, ancora perfetto in chiusura difensiva e rapido nella controffensiva: 3 contro 2 e assist a Ciminna che di destro infila la sfera in rete. E’ il primo gol stagionale per il numero 11 rosanero. 1-2. Sulle ali dell’entusiasmo gli ospiti provano più volte ad incrementare il vantaggio, riuscendo nell’intento al minuto 15. Barberi è caparbio a mantenere palla in area di rigore avversaria e, dopo un batti e ribatti, è ancora Picone ad avere la meglio su tutti siglando la rete dell’1-3. A questo punto il Palermo pensa più a gestire il possesso di palla, curandosi più della fase difensiva rispetto a quella offensiva. Un errore in fase d’impostazione, al 21esimo minuto, rimette in partita i padroni di casa: rete di Messana e punto del 2-3.

Si va negli spogliatoi, con il Palermo in  vantaggio di una rete.

La ripresa del gioco è in favore dei padroni di casa, più decisi e grintosi rispetto agli ospiti. La pressione offensiva dello Sporting paga ed è Adamo a segnare il gol del 3-3. Ma il Palermo non ci sta. Gli uomini di mister Calandra sono a conoscenza dell’importanza del match e hanno tutta l’intenzione di portarsi a casa l’intera posta in palio. Al 20esimo minuto l’allenatore dei rosanero chiama timeout e spiega ai suoi un movimento da effettuare per cercare di sfondare la difesa avversaria. I ragazzi eseguono alla lettera le indicazioni del loro mister e, al rientro in campo, è subito vantaggio: Mineo riceve palla e serve al centro Tortorici che, spalle alla porta, si gira in un fazzoletto e conclude con il sinistro. Portiere trafitto e 4-3 per gli ospiti. Lo Sporting prova in tutti i modi a raddrizzare la situazione, optando anche per la tattica del portiere in movimento. Il Palermo è attento in difesa e pericoloso in contropiede tanto che, a 2 minuti dalla fine, Picone mette il punto esclamativo all’incontro. Assist di Bongiovanni dalla destra e botta al secondo palo di Picone, alla sua tripletta personale di giornata.

E’ l’epilogo all’incontro. 5-3 per il Palermo e importante risalita in classifica. Adesso i ragazzi di mister Calandra ospiteranno il Cittadella Pantelleria sabato, al Tocha Stadium.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments