Comincia a muoversi la macchina organizzativa del presidente Salvo Messeri per la stagione 2016-2017.

Continua a rinfoltirsi la rosa dei sostenitori che a giorni saranno presentati all’assemblea dei soci di fine anno, l’entusiasmo intorno al progetto rosanero è tanto ed i numeri parlano chiaro. Sul fronte della rosa della squadra per la prossima stagione, la società in accordo con mister Calandra, ha deciso di confermare il blocco che ha chiuso positivamente la scorsa stagione al terzo posto in classifica vantando anche il terzo migliore attacco del campionato.

Finiti i colloqui personali con i ragazzi confermati, ad oggi sono due le partenze certe. Lasceranno la casacca rosanero, infatti, il pivot Emanuele Barberi e l’estremo difensore Tony Costanzo, mosso dalla voglia di trovare una società dove poter essere il numero uno indiscusso tra i pali. Per il resto, tutti confermati, anche se di questi tempi non si escludono altri colpi di scena.

costanz

Queste le parole del presidente Messeri: “Dopo una stagione lunga in verità due anni, visto il passaggio da Tochafootball a Palermo Calcio a 5 nell’estate scorsa che non mi ha consentito di rifiatare, io ed il mio staff tecnico dopo la fine di questo campionato abbiamo staccato finalmente la spina, restando ‘alla finestra’ fino a questa settimana, nella quale dopo aver fatto il punto sulle conferme e sui rinforzi da portare in rosa, abbiamo chiuso due buone operazioni che ufficializzeremo a breve. Per il resto, staremo attenti a portare in rosanero pochi ragazzi ma buoni; ad oggi ne ho sentite di cotte e di crude, e ancora il bello credo debba venire, la mia giovane età ed esperienza in questo ambiente mi consente ancora di scandalizzarmi per certi atteggiamenti e comportamenti sia di giocatori che di società, le quali sono più concentrate a mostrare la propria serietà e correttezza operativa evidentemente nel mondo virtuale che reale, ma questa ho capito essere storia vecchia. Parlare di ‘mercato’ ai nostri livelli credo sia sbagliato in quanto, per definizione, il mercato è l’incontro tra la domanda e l’offerta e ai nostri livelli credo sia più giusto e realistico parlare di ‘arrivi e partenze’. Poi, c’è qualcuno che invece il mercato lo fa adescando nell’ombra ragazzi con fantomatiche offerte lavorative e non che storicamente al 90% si concludono con un nulla di fatto o nulla di duraturo oltre la necessità della società offerente, ma anche questa pare essere storia vecchia. Tornando a noi, lasciano la squadra due ragazzi ai quali, come è normale che sia, resto affettivamente legato per le tante belle esperienze passate insieme, sei anni belli ed emozionanti. Auguro a loro il meglio nel campo sportivo ed extra sportivo”.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments