Brusco e inatteso passo falso per il Palermo Calcio a 5 di mister Calandra, uscito sconfitto nettamente dalla trasferta di Carini. I rosanero hanno pagato una giornata storta da un punto di vista realizzativo e una scarsa concentrazione difensiva in alcuni momenti dell’incontro.

Mattatore del match, senza ombra di dubbio, l’estremo difensore di casa Ziletti, autore di almeno 4 interventi ai limiti del miracoloso.

Ma andiamo con ordine alla cronaca dell’incontro. Mister Calandra schiera dall’inizio Perdichizzi tra i pali, con Lupo centrale, Picone e Ali laterali e Ciminna pivot.

Le squadre inizialmente si studiano e non affondano più di tanto. La prima a rendersi pericolosa è la squadra di casa con Vitiello, poi imitato da Picone qualche minuto dopo. A sbloccare le ostilità è il Carini con un’azione spettacolare confezionata da Giuliano e definita da Giammanco Buffa, bravo a superare Perdichizzi in uscita. La rete del vantaggio di casa sveglia il Palermo, che comincia a macinare gioco e racimolare occasioni soprattutto dopo l’ingresso in campo di Costa. L’ex Sant’Isidoro va più volte vicino al gol, ma Ziletti è fenomenale a togliere la palla dalla porta con interventi prodigiosi e, in qualche occasione, anche fortunati (vedi respinta con la testa su tiro a botta sicura di Tortorici). Sul finale di tempo, palla persa da Costa e contropiede del Mistra finalizzato da Naccari. 2-0 e tutti negli spogliatoi.

La seconda frazione si apre nel migliore dei modi per gli ospiti. Fallo di mano dentro l’area di Piscitelli e rigore per il Palermo: dal dischetto non sbaglia Corsino. 2-1. Il Palermo, a questo punto, chiude nella propria metà campo il Carini, che non riesce ad uscire. Al 12′, però, il Palermo commette un’ingenuità e concede una punizione dal limite dal Carini. Piscitelli non sbaglia e fa il 3-1.  Un minuto dopo, grandissima giocata sull’out di sinistra di Giuliano, che salta un avversario e serve al centro Giammanco Buffa: 4-1. Il Palermo spreca, il Carini segna. Al 17′ tiro libero per i padroni di casa e quinta rete, firmata da Vitiello. Dopo vari tentativi, gli ospiti tornano nuovamente in gol con Picone, con la palla che tocca la traversa e si infila in rete. Siamo al 21esimo minuto e da quel momento il Palermo non riesce più a superare Ziletti. Nei restanti 10 minuti di gioco mister Calandra prova la tattica del portiere in movimento che, tuttavia, non sortisce gli effetti sperati. Vanno in rete ancora i padroni di casa con Giammanco Buffa (due volte) e Vitiello. Finisce 8-2 per i padroni di casa.

Il Palermo tornerà in campo sabato 16 gennaio, a Bisacquino.

 

Ufficio Stampa

Asd Palermo Calcio a 5

Comments

comments