Pioggia di gol, grande festa a fine gara e soprattutto i primi tre punti della stagione.

Il Palermo Calcio a 5, nel giorno dell’inaugurazione del nuovo sponsor Grippi Impianti che dà anche la denominazione al campo, inizia alla grande la nuova stagione con un netto 9-4 nei confronti del Real Trabia, formazione neopromossa che ha dato l’impressione di avere comunque qualcosa da dire in questa categoria. Mister Calandra esorta i propri giocatori a far muovere la palla per trovare il pertugio giusto, e dopo pochi minuti ci pensano capitan Lupo e Bongiovanni: inserimento perfetto del numero 10 e 1-0. I biancorossi di mister Marsala non ci stanno, e con un’imbucata centrale mettono Giardina a tu per tu con Martino: fallo del nuovo portiere rosanero e rigore, trasformato proprio dal numero 8 ospite. Calandra si gira, guarda in panchina e pesca il jolly Picone. Il bomber riprende il campionato come aveva finito quello precedente: prima un tocco a battere il portiere del Real, poi un intervento in spaccata su tiro di Corsino, un uno-due micidiale che vale il 3-1 con cui si va all’intervallo.

La ripresa si apre con un palo sfortunato di Corsino, che fa da preludio al gol del poker: Manno per Bongiovanni, colpo da biliardo e 4-1. Fricano rimette i suoi in carreggiata in un momento di “pausa” della difesa, ma poi è uragano rosanero. Si ripete la giocata del quarto gol ancora con Manno e Bongiovanni che bucano la difesa del Real, poi ci pensa Picone a raggiungere il numero 10 nella corsa al titolo virtuale di top-scorer di giornata. Gli ospiti spariscono dal campo, solo il Palermo in campo e possono partecipare alla festa anche Alì (ben imbeccato da Bongiovanni in contropiede) e i nuovi arrivati Manno e Salerno. Splendido il tiro del numero 16 rosanero, arrivato per bissare la vittoria del titolo di un anno fa e capace di far esplodere la Grippi Impianti Arena. Poi è sempre lui a servire al suo vecchio compagno l’assist per il 9-2 che chiude la contesa con qualche minuto di anticipo. Mister Calandra concede qualche minuto anche a Gabriele Di Maria tra i pali, la Real Trabia fa in tempo ad accorciare le distanze con Fortunato e Assente.

Ma ormai la festa è già partita, il Palermo Calcio a 5 parte a razzo.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio  a 5

 

Comments

comments