Il Galati Catering Palermo Calcio a 5 si ferma sul più bello.

La formazione Allievi di mister Cammareri non è riuscita a superare l’ultimo ostacolo stagionale, rappresentato dall’Albatros Catania. La finale regionale Allievi Calcio a 5, infatti, va ai catanesi di mister Salemi, che si impongono con il risultato di 5 a 3.

Grande rammarico per i rosanero, che sembravano poter avere la meglio sugli avversari, tecnicamente inferiori rispetto ai giovani palermitani.

La partita si è messa subito male, con l’Albatros che trova il vantaggio al primo minuto di gioco grazie ad una bordata dalla distanza di Savasta. La reazione del Palermo Calcio a 5 tarda ad arrivare, ma pian piano i rosanero riescono a trovare soluzioni offensive efficaci che portano, al 15’ minuto, alla rete di Mallia su assist di Amato. Nemmeno il tempo di esultare e il Catania torna in vantaggio con De Pasquale, servito alla perfezione da Aranzulla dopo un’azione di contropiede guidata addirittura da Casciana, l’estremo difensore dell’Albatros. 1-2 e fine primo tempo.

Nella ripresa, il Galati Catering trova nelle parole di mister Calandra, sceso in campo durante l’intervallo, un’importante iniezione di fiducia. I ragazzi di Cammareri entrano in campo con un altro piglio, aggredendo gli avversari e dominandoli sotto ogni punto di vista. E’ Ramella l’assoluto protagonista della prima parte del secondo tempo. Doppietta per lui in collaborazione con Mallia, travestitosi da uomo-assit. Il Palermo ribalta la situazione, portandosi in vantaggio sul 3-2. Da quel momento in poi, i rosanero sembrano controllare agevolmente la situazione, sfiorando in un paio d’occasioni la rete del doppio vantaggio. Tuttavia, l’Albatros Catania resta in vita e trova il pareggio grazie a Brighini, direttamente su calcio di punizione. Passa un minuto, e lo stesso Brighini segna la rete del nuovo vantaggio catanese: 3-4 e Palermo in bambola. La reazione è nervosa più che qualitativa. E non porta a nulla se non alla quinta rete del Catania, messa a segno da De Pasquale in contropiede.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments