Comincia nel migliore di modi l’avventura di mister Gentile alla guida della Galati Catering Palermo C5 nel campionato regionale juniores.

Un gruppo nuovo, profondamente cambiato. Privo dello zoccolo duro che tante soddisfazioni aveva dato negli anni al presidente Messeri che, per motivi di studio ed infortuni, ha perso pezzi storici ed importanti come Di Maria D., Buffa e Rametta, prontamente sostituiti dalla società con l’inserimento di nuovi innesti di spessore e valore tecnici di primo piano.

Avversario della prima giornata di campionato è la Stella del Mare di Termini Imerese del presidente Bova, squadra da sempre ostica e dotata di interessanti individualità. I rosanero si presentano a Termini con Galati e Di Maria a difendere i pali unitamente ad Amato, Pisani, Mallia, Messeri, Giannotta, Varrica e Vitale che completano la formazione.

Fin dalle prime battute di gara si intende il copione della giornata, con il Palermo a comandare le manovre mostrando buon gioco e buon possesso palla, ed i padroni di casa sempre lesti a ripartire seppur con manovre frutto di azioni personali e poco organizzate. A mettersi in luce sono i due nuovi acquisti Giannotta e Vitale, bravi a stoppare ogni velleità offensiva giallorossa e far ripartire i propri compagni che per tutto il primo tempo non riescono a sfruttare però le innumerevoli occasioni arrivate in ripartenza. L’incantesimo si rompe al ventesimo quando dall’ennesimo tiro di Vitale, Mallia si fa trovare al posto giusto (secondo palo) al momento giusto per siglare il vantaggio rosanero. Da qui a fine primo tempo la Stella del Mare avrà almeno tre buone occasioni per pareggiare ma sulla sua strada trova un Di Maria monumentale tra i pali, concentrato e col coltello tra i denti per difendere il vantaggio.

Nel secondo tempo qualcosa tra i rosanero comincia a non funzionare lasciando agli avversari più volte la possibilità di andare a rete, cosa che non riesce per l’impegno e la concentrazione messa quest’oggi in campo dai nostri ragazzi. Così, tra una ripartenza di Totò “turbo” Varrica e l’altra, Giannotta si invola sulla sinistra e batte il portiere avversario in uscita con un delizioso “cucchiaio” degno d di Francesco Totti che fa esplodere di gioia compagni e tifosi giunti fino a Termini per seguire la banda di mister Gentile. La rete del due a zero taglia un po’ le gambe agli avversari che cominciano ad attaccare cercando di sfruttare le qualità individuali nell’uno contro uno, ma anche lì c’è poco da fare davanti a “the wall” Vitale che, rubata un’altra palla, innesca Amato che serve l’assist per la rete di Mallia che scrive la parola fine su un match assai scorbutico.

C’è tanto da lavorare, ma questi tre punti danno morale ed entusiasmo, elementi imprescindibili per fare bene.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments