palermo

E sono 2.

Il Palermo agguanta la seconda vittoria di fila e si allontana dalla zona play-out avvicinandosi, di contro, a quella play-off. Altra prestazione convincente da parte dei rosanero, capaci di rifilare ben 10 reti ai malcapitati ragazzi del Grazia Pantelleria. E con i 9 messi a segno sabato scorso fanno 19 gol in due partite, segno che in avanti la squadra di mister Calandra pare abbia ritrovato cinismo e concretezza.

La partita contro i pantesi riservava infinite insidie per la compagine palermitana e i primi minuti di gioco testimoniano tutto questo. Costanzo è costretto agli straordinari viste le pericolose occasioni create dagli ospiti, spinti da capitan Russotto e da Giuseppe Policardo. Ma a sbloccare l’incontro sono i padroni di casa con Corsino, bravo a rubar palla e superare di sinistro Garaffa dopo 15 minuti di gioco. Nemmeno il tempo di esultare e il Grazia si riporta in parità: è Giuseppe Policardo a trovare l’angolo giusta alla sinistra di Costanzo. Il Palermo non ci sta e si spinge in avanti alla ricerca della rete del nuovo sorpasso. E’ Tortorici ad indovinare la giusta conclusione: incrocio dei pali e rete del 2-1. L’inerzia passa tutta dalla parte dei rosanero che prima della fine del tempo riescono ad andare in rete altre due volte. Nella prima è Corsino a correggere in rete un assist di Picone, mentre a tempo praticamente scaduto Ciminna realizza con freddezza il calcio di rigore del momentaneo 4-1.

Nella ripresa la musica non cambia. Dopo appena 30 secondi Ciminna segna la rete del 5-1 sfruttando alla perfezione un assist di Barberi. A questo punto il Palermo tira un po’ i remi in barca, lasciando l’iniziativa ai ragazzi di mister Rizzo. Il Grazia ha la forza per riportarsi in partita e in 5 minuti si porta addirittura sul 5-3 grazie alle reti di Sammouda e Spata. E’ un fuoco di paglia, perché il Palermo ricomincia a macinare gioco e racimolare occasioni. Ciminna, assoluto protagonista del match, mette a segno la sua tripletta personale che vale il punto del 6-3 al 10′ minuto. Poi si sblocca Picone, che al 15′ segna la rete del 7-3. La partita è ormai virtualmente chiusa e la restante parte del match vale solamente per le statistiche. Segnano, in ordine di sequenza, Corsino, Lupo e ancora Picone per il Palermo; Russotto e Rizzo per il Grazia. 10-5 il risultato finale, con i pantesi relegati in zona play-out e i rosanero fuori da zone pericolose di classifica.

Prossimo impegno per i rosanero in trasferta, al Paladonbosco, contro il Villaurea.

 

Ufficio Stampa

ASD Palermo Calcio a 5

Comments

comments