Botti di Ferragosto per il Palermo Calcio a 5. La società rosanero, infatti, ha ufficializzato ben due nuovi arrivi dallo Zero91, a completare una campagna acquisti da assoluti protagonisti. Si tratta di Giuseppe Graziano e Giovanni Salerno, pedine che vanno ad integrarsi in un gruppo già ben assortito in tutti i ruoli.

Ecco le prime parole da calciatori del Palermo.

13950509_10208151846088252_150912312_o

Ragazzi, perché siete al Palermo Calcio a 5?

Graziano: Ho scelto il Palermo Calcio a 5 perché ritengo che sia una delle società ben organizzate e con un buon progetto per il futuro.

Salerno: Sono al Palermo Calcio a 5 perché è una società seria.

Chi vi ha portato a vestire la maglia rosanero? È stato un vostro desiderio oppure vi ha cercato qualcuno della dirigenza?

Graziano: Ho preferito seguire alcuni miei compagni di sempre e in più qua ritrovo Lupo e Picone, vecchi compagni di battaglie. Infine, ho visto una società solida e seria.

Salerno: Venire al Palermo Calcio a 5 è stato un mio desiderio perché lì c’è la mia famiglia del calcio a 5, ovvero Lupo, Picone, Manno e tanti altri.

Dopo i primi incontri con società, allenatore e compagni, quali sono le vostre prime sensazioni?

Graziano: Mi sono trovato subito bene con tutti, spero di entrare subito in condizione e integrarmi al meglio con tutto il gruppo e divertirci creando una vera famiglia. Solo così possiamo ottenere ottimi risultati restando sempre uniti.

Salerno: Le mie prime sensazioni sono che si vuole creare un gruppo unito e vincente per raggiungere tutti lo stesso obiettivo.

Quali sono le vostre caratteristiche principali? Il vostro ruolo in campo e il vostro punto di forza?

Graziano: Il mio ruolo è quello di pivot. Il mio punto di forza è il tiro e sono uno che non si arrende mai. Però preferisco giocare laterale per sfruttare al meglio le mie potenzialità.

Salerno: Sono un pivot il mio punto forte è la potenza fisica. Non sono uno che fa 40 goal a stagione ma sono uno che in campo dà l’anima e non voglio mai perdere, neanche in allenamento.

L’anno scorso avete vinto il campionato con lo Zero91. Dove pensate possa arrivare il Palermo quest’anno?

Graziano: Io sono uno che non parla quasi mai. Preferisco sempre far parlare il campo. Nessuna partita è facile e nessuna è impossibile. Il campo lo decide. Non so dove arriveremo quest’anno, pensiamo ad impegnarci e divertirci partita dopo partita. Secondo me è il migliore obiettivo.

Salerno: Lo scorso anno abbiamo fatto tutti un campionato stratosferico, iniziando dal preparatore a fino ad arrivare al magazziniere. Non è facile ripetersi, ma visto il grande gruppo che abbiamo e la voglia di lottare l’uno per l’altro faremo un campionato da vertice.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments