Il primo acuto in trasferta è sempre il più bello, pur in una stagione che non è iniziata forse secondo le speranze e le intenzioni preliminari. In ogni caso, il Palermo Calcio a 5 lascia Pantelleria con tre punti nel proprio bagaglio, al termine di una gara il cui esito è rimasto in bilico soltanto per il primo tempo (chiuso in parità) ma che è poi andato chiaramente in favore dei ragazzi guidati da mister Calandra.

L’avvio di gara vede le due formazioni studiarsi, in attesa di trovare il momento propizio per colpire e portarsi in vantaggio. Il Palermo parte bene soprattutto nella gestione del pallone e nel piazzamento in campo, ma basta una piccola incertezza per consentire al Grazia di portarsi in vantaggio, per la gioia dei tifosi giunti al campo. La reazione dei rosa si fa attendere qualche minuto, giusto in tempo per vedere i panteschi andare ad un passo dal raddoppio che sarebbe stato beffardo. Ci pensa Corsino a riportare l’equilibrio sul piano del punteggio, prima che Bongiovanni sprigioni tutta la propria classe per ribaltare il risultato in favore degli ospiti. Nel finale di primo tempo sale in cattedra il giovanissimo Di Maria, autore di almeno tre interventi prodigiosi. Il quarto, però, non riesce visto che il Grazia riesce a impattare sul 2-2 poco prima della chiusura della frazione.

Al rientro in campo si vede un altro Palermo. Più attento e più quadrato in campo, capace di non farsi mai impensierire dalla velocità e dall’imprevedibilità degli uomini del Pantelleria. Così viene fuori una seconda frazione che rasenta la perfezione, con Picone che apre le danze da vero bomber: 3-2. C’è solo il Palermo in campo, il cuore e la grinta degli uomini di mister Calandra viene fuori nel migliore dei modi, e il risultato diventerà via via sempre più netto in favore degli ospiti. Salerno torna in campo e cala il poker per i suoi, imitato appena tre minuti dopo da un ottimo Bongiovanni che firmerà anche la tripletta personale, la seconda dopo quella al debutto contro il Real Trabia. Chiude i conti meritatamente capitan Lupo, che firma la settima rete di un Palermo Calcio a 5 mai domo e capace di azzerare la forza dei panteschi. Ci sarebbe l’occasione per arrotondare ulteriormente il punteggio, ma è il Grazia a trovare la via del gol. Quello che chiude le ostilità sul 7-3. Sette gol e tre punti che danno fiducia ai rosa in vista del ritorno a casa.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments