Importante vittoria interna del Palermo Calcio a 5. Dopo un inizio difficile, i rosanero hanno trovato la reazione giusta per rimontare e vincere il match. Tra i protagonisti anche Di Maria, titolare al posto di Martino.

Le pagelle di Francesco Cammuca.

Di Maria 6,5: il forfait di Martino lo catapulta al debutto stagionale in casa, e lui si disimpegna alla grande. Nessuna colpa sui gol, ne evita almeno altrettanti.

Lupo 7: fa tutto quello che Calandra gli chiede e che le pieghe della partita lo inducono a fare. Poi fa pure gol, il quinto nelle ultime quattro gare. Cos’altro gli si può chiedere?

Bongiovanni 7: inizia la gara come a San Vito, cioè con un assist. La chiude con un gol. Il tutto nella consueta prova fatta di sostanza e qualità, da vero numero 10.

Aruta 6,5: entra in partita lentamente come di consueto, poi si prende la scena minuto dopo minuto e suggella la sua buona prova con la rete che chiude i giochi.

Graziano 6,5: ancora una presenza da titolare e ancora un gol per Peppone, il quale continua a rivelarsi elemento prezioso nel meccanismo sempre più oliato dei rosanero.

Picone 6,5: entra in partita mancando il colpo del momentaneo 2-0, la fortuna e l’istinto del bomber vero lo assistono nella rete che ribalta il punteggio.

Mineo 6,5: il suo apporto di dinamismo e qualità si vede soprattutto nella parte iniziale della ripresa, il gol da rapace d’area è l’inevitabile premio.

Sujon 6: non è la sua miglior partita, fermo restando che la sua prestazione resta priva di sbavature ma anche dei picchi delle altre gare.

Corsino 7: prova a sfruttare al meglio i minuti che mister Calandra gli concede, lui lo ripaga finalizzando alla grande la splendida azione del momentaneo 3-3.

Messeri 6: entra nel finale per congelare il risultato con gli 89ers in attacco a pieno organico, lavoro svolto nel migliore dei modi.

Salerno 6: anche lui in campo nel finale per bloccare la spinta quasi disperata degli ospiti, e anche lui non commette sbavature.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments