Il Palermo Calcio a 5 batte la capolista Monreale per 5 a 0, dopo una prova convincente e praticamente perfetta.

Le pagelle di Francesco Cammuca.

Martino 7: quando una squadra mantiene la porta inviolata, non può non esserci lo zampino del portiere. E il numero 1 rosa ha dato un gran contributo.

Lupo 7: parafrasando un vecchio detto, il vizio (del gol) non lo perde. Terza rete in altrettante gare, questa molto più importante perchè rompe l’equilibio.

Aruta 8: finalmente Gigi si prende la scena alla Grippi Impianti Arena. I primi due gol in rosanero, ma anche una serie di giocate da grande calciatore qual è.

Sujon 6,5: non ha l’impatto travolgente della gara contro Carini, ma il suo zampino lo mette sempre, come nel gol di Bongiovanni.

Bongiovanni 6,5: inizia la partita con grande grinta e voglia di fare, il gol del 4-0 è il giusto premio per la sua prova.

Picone 6,5: grande tempra, concentrazione sempre alta e la concretezza giusta per segnare il tiro libero che vale il momentaneo 2-0.

Mineo 6,5: da lui mister Calandra si aspetta dinamismo e imprevedibilità, lui ci mette anche grinta e voglia di emergere, e il gioco è fatto.

Salerno 6,5: il suo nome sul tabellino dei marcatori non c’è, ma svolge un grande lavoro nella fase centrale della partita.

Graziano 6: bravo soprattutto a tenere alta la squadra nel momento di maggiore pressione del Monreale, prova senza picchi ma comunque solida.

Mignosi 6: entra nei minuti finali per la gestione del pallone, compito assolto al meglio.

Messeri 6: anche lui scende in campo per pochi minuti, ma l’apporto in termini di personalità è molto buono.

Non ha giocato Di Maria.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments