pal

Il Palermo Calcio a 5 sta bene e si vede. I ragazzi di mister Calandra, infatti, sono riusciti ad espugnare il campo del Club P5 con un sonoro 10-4 che non ammette repliche e conferma l’ottimo stato di salute che i rosanero stanno attraversando.

Lo Sporting di mister Gallo, prima dello scontro diretto con il Palermo, in classifica era davanti ai rosanero di una lunghezza, dimostrazione dell’equilibrio sostanziale tra le due formazioni a questo punto del campionato. Equilibrio che, tuttavia, è durato poco sul terreno di gioco, dove il Palermo è riuscito a far prevalere la propria voglia e determinazione in un match dominato dall’inizio alla fine.

A sbloccare le marcature è Ciminna, bravo a catapultarsi in scivolata sul secondo palo, magistralmente servito da Ali. Nemmeno il tempo d’esultare e il Palermo riesce a raddoppiare le marcature proprio con Picone, autore di una inebriante azione personale. Lo Sporting accusa il colpo ma non si abbatte. Restivo e compagni, infatti, riescono a trovare una reazione d’orgoglio che permette ai padroni di casa di rendersi pericolosi dinanzi a Perdichizzi, bravo in diverse occasioni ad opporsi alle conclusioni avversarie. A metà primo tempo è ancora Picone, però, ad andare a segno, portando a 3 le reti di vantaggio degli ospiti. A questo punto i rosanero tirano un po’ i remi in barca, lasciando l’iniziativa agli avversari. Lo Sporting aumenta i ritmi e comincia ad assediare la metà campo del Palermo, riuscendo ad accorciare sensibilmente le distanze grazie alle reti di Potenzano e Restivo, a segno pochi secondi prima della fine del primo tempo. Si va al riposo sul 3-2 per il Palermo.

La ripresa si apre nella stessa maniera con la quale si era aperta la prima frazione, ovvero con il Palermo in attacco a cercare di chiudere anzitempo la contesa. Al 3′ minuto sono proprio gli ospiti ad andare a segno con Lupo, assoluto protagonista del secondo tempo e migliore in campo: punizione dal limite che non lascia scampo all’estremo difensore avversario. 2-4. Lo Sportng, tuttavia, non si perde d’animo e trascinato da Molinaro trova subito la rete del 3-4. Passa un minuto e il Palermo torna sul doppio vantaggio con Ali, bravo a trovare l’angolo giusto con un sinistro chirurgico. Al 17′ l’ultimo sussulto da parte dei padroni di casa, a segno con La Fiura: bel movimento da parte del pivot di casa, che di sinistro supera l’incolpevole Perdichizzi per il momentaneo 4-5. Da quel momento in poi è monologo rosanero. Al minuto numero 20 si sblocca Bongiovanni, autore di un’azione personale conclusa alla perfezione con la rete del 4-6. Lo Sporting non riesce più ad organizzare un’offensiva degna di nota, lasciando spazio al nervosismo e all’impazienza. Ne approfitta il Palermo che nei restanti 10 minuti di gioco va a segno altre 4 volte. Prima è Lupo a superare Gallo sfruttando un assist di Picone. Poi ancora Lupo scaraventa in rete con il sinistro una palla vagante al limite d’area. La rete del 4-9, invece, porta la firma di Ciminna, prima del definitivo punto del 4-10 ad opera ancora una volta di Lupo, bravo a trovare lo specchio della porta dalla propria metà campo.

Adesso il campionato osserverà 2 settimane di sosta. Si tornerà in campo sabato 2 aprile e il Palermo lo farà ospitando lo Sporting Alcamo al Tocha Stadium.

 

Ufficio Stampa

Palermo Calcio a 5

Comments

comments