Dopo la sosta forzata dello scorso weekend, per l’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile, tornano in campo le squadre del girone A del campionato di serie C1. E il Palermo Calcio a 5 è atteso da una prova dura, se non altro perchè è il secondo derby cittadino di questa stagione. Si va a giocare ai campi Trinakria (zona Velodromo) contro il Palermo Futsal Eightyniners, formazione che ha tenuto a battesimo la nostra annata con la bellissima sfida del girone preliminare di coppa Italia, con il successo ottenuto dai rosanero grazie a un’immensa prova realizzativa di Antonio Di Giuseppe, autore delle due reti decisive. Questa volta ci si gioca i tre punti in campionato, con entrambe le formazioni che ne hanno bisogno per risalire la china in classifica. Gli uomini di mister Gianfranco Del Bosco hanno ottenuto un solo punto, quello strappato in un altro derby al C.U.S. Palermo. Quindi si tratterà di una partita ad alta tensione.

È stata un’altra settimana di intenso lavoro per coach Salvo Rizzo e per i suoi ragazzi, i quali sono tornati in campo per preparare la sfida contro i rivali cittadini e sono intenzionati a dare seguito a quanto di buono fatto nell’ultima gara disputata, quella vinta al “San Marco” contro il Bagheria Città delle Ville, che per il momento ha portato il 100% del bottino di campionato del Palermo Calcio a 5. Grande carica e grande trasporto negli allenamenti settimanali, con tanto di test contro la formazione Under 21 di mister Gabriele Mirto effettuato a metà settimana per far riprendere a capitan Messeri e compagni il feeling con la partita “vera”, dopo la pausa forzata.

Ecco i convocati per la gara di domani:

PORTIERI – Patrick Aggrey e Gabriele Di Maria.

GIOCATORI DI MOVIMENTO – Mirco Guarino, Mario Molinaro, Fabio Mineo, Danilo Bongiovanni, Toni Fava, Vincenzo Messeri, Mimmo Prestigiacomo, Giovanni Tuzzolino, Maikel Melville, Antonio Di Giuseppe.

Palla al centro alle ore 17, diretta video streaming sulla pagina Facebook ASD Palermo Calcio a 5. Previsto anche un minuto di raccoglimento per ricordare le nove vittime della tragedia di Casteldaccia.

Comments

comments