E’ un Palermo bello a metà quello andato in campo ieri sera al Tocha Stadium davanti al pubblico di casa. Che la gara si presentasse come uno scontro ” Davide contro Golia ” lo si sapeva ma la sensazione alla vigilia era di quelle che tutto poteva succedere, vuoi perchè il Bagheria veniva dall’impegno di coppa Italia in Molise e poteva accusare la stanchezza, vuoi perchè il Palermo veniva dai dieci schiaffi presi a Piazza Armerina contro la GEAR. Dopo un primo tempo nel quale i Rosanero erano passati in vantaggio con Messeri per poi subire un ” uno due ” del Bagheria che con Puleo e Cannata rimette a posto le cose prima della fine della prima frazione di gara, quando Sancarlo per i rosanero si divora il pareggio sulla linea di porta. Nella ripresa parte forte il Palermo che pareggia con una splendida azione manovrata chiusa in rete da Manno. Il Bagheria è squadra di rango e comincia ad alzare ritmo e forcing portandosi nuovamente in vantaggio con Pisciotta . Il gol di Pisciotta pesa come un macigno a livello psicologico, i rosanero si disuniscono ed escono mentalmente fuori dal match complice la veemenza della squadra di Mr Tripoli che allunga successivamente grazie alle reti di Moncada e Pisciotta. a dieci dal termine piove sul bagnato , Martino tocca con le mani fuori dall area di rigore il pallone, rosso per lui e Di Maria in porta; passano solo 3 minuti ed anche Di Maria deve lasciare il campo per una botta al polso in porta và Mineo che in modo prodigioso para n tiro libero e due punizioni per poi capitolare sul gol del definitivo 6-2 di Piazza. Prossimo impegno sabato ore 16:00 contro il Monreale fuori casa per quella che si annuncia una gara difficilissima contro un avversario apparso nettamente in condizione superiore ai rosanero.

Comments

comments