Sette giorni dopo la prima gioia in questo travagliato inizio di campionato, il Palermo Calcio a 5 si prepara a vivere un sabato pomeriggio ad alta quota. Al Tocha Stadium arriverà la Nuova Pro Nissa, squadra costruita nel corso dell’estate con l’obiettivo di ammazzare il girone A di serie C1 e che sta puntualmente dando conferma sul campo ai pronostici e al lavoro svolto dalla sua dirigenza. Punteggio pieno e soprattutto numeri spaventosi per la formazione nissena, che dopo le prime sei giornate ha sempre vinto, ha realizzato una media di sei reti a partita e ha concesso appena quattro gol in 360 minuti disputati. Insomma, l’avversario peggiore da affrontare per una formazione, come il Palermo Calcio a 5 di coach Salvo Rizzo, che vorrebbe dare un seguito in termini di punti e di prestazione a quanto di buono si è visto sette giorni fa al “San Marco” contro il Bagheria Città delle Ville.

In tal senso sembrano cascare a fagiolo le dichiarazioni rilasciate proprio da Salvo Rizzo, il quale non sembra vivere alcun timore reverenziale nei confronti di una Nuova Pro Nissa che è fortissima – lo dicono i numeri – ma anche poco abituata a campi in erba come quello del Tocha Stadium. Ecco dunque le parole del tecnico del Palermo Calcio a 5: “Abbiamo passato una settimana chiaramente più tranquilla, con i tre punti è arrivato qualche sorriso in più. Abbiamo lavorato bene fino a ieri, nonostante la giornata di festa non mancava nessuno al campo. Ovviamente speravamo in un calendario migliore, perchè abbiamo bisogno di dare continuità alla vittoria di Bagheria. La Nissa è l’avversario meno adatto in questo momento, però abbiamo preparato bene la partita e abbiamo apportato qualche variazione rispetto alle gare precedenti. Cercheremo di fare il nostro meglio, anche se ripeto che l’avversario è di tutto rispetto e fa chiaramente paura a partire dai numeri“.

Comments

comments