Prestazione poco fortunata ma anche poco incisiva e grintosa del Palermo calcio a 5, che rimedia un’altra brutta sconfitta sul parquet del Paladonbosco e aggrava ulteriormente la propria situazione in classifica in vista della lunga pausa causata dal riposo previsto da calendario ed alla sosta per la coincidenza con le festività pasquali. La squadra allenata dal coach Gritto cade al cospetto del Villaurea, formazione che ha dimostrato di volere la vittoria forse più dei rosanero e che ha sfruttato una giornata particolarmente favorevole anche sul piano della buona sorte per portare a casa i tre punti e dimezzare il ritardo da Capitan Messeri (oggi assente per squalifica) e compagni.

Il Palermo non è riuscito a sfruttare il maggior possesso palla applicato soprattutto nella metà campo avversaria, è una buona quantità di palle gol ben sventate dal portiere Riela e dai suoi compagni di squadra, che In diverse occasioni hanno respinto anche a corpo morto i tentativi da parte degli ospiti. decisamente più incisivo il Villaurea anche nella metà campo offensiva rispetto al Palermo, tanto che la prima frazione si è chiusa con il punteggio di 4 a 0 in favore dei neroverdi, i quali si sono dimostrati concreti e cinici quando c’era da buttare la palla dentro.

Al rientro dagli spogliatoi dopo l’intervallo la musica non è cambiata, con il Palermo che ha cercato di continuare ad attaccare e proporre gioco ma senza la necessaria fluidità della manovra e trovando sempre il portiere gli avversari e respingere i pochi tentativi creati. Bravo e fortunato invece il Villaurea nel trovare la Quinta Rete che, poco prima della metà della seconda frazione, chiudeva definitivamente l’ostilità sul parquet. A quel punto, Mister Gritto decideva di schierare il quinto giocatore di movimento tentando di rompere il muro eretto dalla formazione di casa. L’unico risultato ottenuto è scaturito con le reti realizzate nel finale da Guercio e Chiappara, i quali hanno mosso solo parzialmente il tabellino dei rosanero. Nel frattempo, però, la sesta rete dei padroni di casa chiudevo ogni discorso.

Ora per il Palermo si apre una lunga pausa di ben due settimane, Dopodiché arriveranno le ultime due sfide di campionato. La prima settimana di aprile alla Grippi impianti Arena arriverà il CUS Palermo, mentre 7 giorni dopo il campionato dei Rosa si chiuderà sul campo di Alcamo.

Comments

comments