Ottima partenza anche in campionato per il Palermo calcio a 5, che dopo il debutto scoppiettante in coppa Italia contro l’Atletico Monreale spazza via anche il Real Phoenix e inizia bene il cammino nel girone A del campionato di serie C2. Una prova maiuscola per i ragazzi allenati da Roberto Zapparata, i quali hanno cancellato subito l’ansia del debutto e hanno sfoderato un’ottima prestazione contro una squadra, quella allenata da Giuseppe Labita, che non ha mai mollato finchè il risultato non li ha condannato del tutto.

Di certo la presenza del nuovo presidente onorario Dario Mirri ha dato maggiori responsabilità ma anche una carica speciale ai rosanero, i quali hanno rischiato in avvio di partita con un paio di ripartenze sprecate dal Real Phoenix, prima di prendere il controllo della partita. E a sbloccare il risultato ci ha pensato Danilo Bongiovanni dopo uno splendido duetto con capitan Messeri, questa volta a secco di gol ma in grado di dispensare giocate utili alla squadra. E così, se il capitano non segna, ci pensa il pivot di scorta a gonfiare la rete avversaria. Vincenzo Daricca si è fatto trovare pronto a insaccare il 2-0 dopo che Catalano aveva respinto il tiro libero dello stesso Bongiovanni. A completare un primo tempo fantastico, il giovane attaccante sfiora anche il tris, colpendo però il palo dopo un’altra respinta corta della difesa ospite.

Nel secondo tempo, dopo un’occasione sprecata dal tandem Messeri-Melville, è ancora il ragazzo della cantera rosanero a calare il tris: un altro gol “alla Pippo Inzaghi”, di raro opportunismo sotto porta dopo l’assist di Bongiovanni in un contropiede 2 contro zero impossibile da sbagliare. A questo punto la gara passa già agli archivi, il Real Phoenix di fatto si arrende e il Palermo Calcio a 5 potrebbe dilagare, se non fosse che Bongiovanni di fatto sbaglia almeno due gol fatti davanti a Catalano. Allora il poker lo cala Fabio Mineo con l’ennesimo gol “alla brasiliano”: dribbling secco sia sull’ultimo uomo che sul portiere ospite, messo a sedere di firmare il 4-0. Nel finale c’è finalmente gloria per il Real Phoenix, che accorcia le distanze con Anselmo.

Ma poi la festa è tutta per il Palermo Calcio a 5, che inizia bene il campionato e può già concentrarsi sulle prossime gare, dopo aver celebrato importanti appuntamenti anche fuori dal campo.

Comments

comments