Proprio così, una beffa atroce che fa da specchio alla stagione del Palermo Calcio a 5 che si conferma ancora una volta maledetta, senza fortuna e senza tregua. Al termine del derby contro il Palermo Futsal Eightyniners, un vero scontro diretto per provare a togliersi dall’ultimo posto della classifica, la formazione rosanero si vede raggiungere a 20 secondi dalla fine. Quando ormai sembrava che la formazione guidata da Salvo Rizzo potesse resistere e condurre in porto una nave che ormai aveva effettuato il tragitto, è arrivata la beffa firmata da Garofalo al minuto 61 e 40 secondi.

Il Palermo Calcio a 5 aveva fornito la miglior prestazione del 2019 dopo aver balbettato per troppe settimane, tra una gestione tecnica tutt’altro che ineccepibile e una serie di problemi causati da infortuni e sfortuna (vedi Alcamo). Un primo tempo giocato ad alti ritmi e con ben tre palle gol create nei primi nove minuti, tutte stoppate dal portiere ospite Pastore. Gli Eightyniners, giunti al Tocha Stadium con la consueta schiera di giovani di belle speranze, facevano fatica a palleggiare e trovavano la chance per andare in vantaggio con una doppia conclusione degli unici senior scesi in campo, Cavaliere e Basile: sui loro tentativi si opponeva un super Di Maria, poco impegnato ma praticamente sempre lucido. Tuttavia, il primo tempo si chiudeva sullo 0-0.

L’inizio del secondo tempo sembrava sorridere alla formazione di coach Rizzo, che passava in vantaggio con Guarino: palla filtrante del numero 8 verso Mannino, che però con grande esperienza fa velo e sorprende Pastore che non trattiene. Vantaggio rosa, delirio al Tocha Stadium e fiducia che torna a crescere, anche perchè gli Eightyniners, dopo aver iniziato la ripresa con tanto pressing, non riuscivano più a creare gioco. Anzi era ancora il Palermo calcio a 5 a creare delle palle gol per raddoppiare, ma la scarsa mira unita alle doti atletiche di Pastore negavano quel 2-0 che, se fosse arrivato, ci avrebbe concesso di parlare di tutt’altra partita. Coach Del Bosco, dall’alto della sua esperienza, fiuta il colpaccio e gioca gli ultimi 7-8 minuti con il quinto uomo. A creare le palle gol ci pensano sempre i giovani, con De Lisi che colpisce il palo con un tiro deviato che stava per beffare Di Maria e con Muratore che poco dopo lo imita. Poi arriva il recupero e il momento della beffa, con l’unica sbavatura di giornata della difesa rosanero sfruttata da Garofalo.

Cala il gelo sul Tocha Stadium, il Palermo Calcio a 5 resta appaiato agli Eightyniners all’ultimo posto ma i risultati negativi di Real Trabia e Bagheria Città delle Ville lasciano un po’ di speranza. Sabato prossimo si rigioca in casa contro l’Atletico Campobello, una sfida ardua ma che all’andata vide i rosa vincere nella città dell’agrigentino.

Comments

comments