Comincia con una sconfitta il cammino del Palermo Calcio a 5 nella seconda fase della coppa Sicilia di serie C2. Ed è anche la prima sconfitta dall’inizio della stagione per la formazione rosanero, che oltre a dover cercare fin da subito il riscatto in questa annata non potrà più permettersi di sbagliare nelle prossime due partite, che si giocheranno entrambe in casa contro Olimpia Casteldaccia e San Gregorio Papa, per poter dare l’assalto all’approdo in Final Four, che sarebbe il secondo nella storia del club dopo quello centrato due anni e mezzo fa.

Non una gara memorabile quella disputata sul campo del Bisacquino, anche per via del terreno di gioco che è storicamente ostico specialmente nei mesi più freddi, in cui l’umidità si abbatte in maniera pesante sul campo. Tra le altre cose il Palermo Calcio a 5 ha dovuto fare a meno di Fabio Mineo, il quale ha avuto un altro piccolo problema muscolare. Il primo tempo della formazione rosanero è senza dubbio il peggiore dall’inizio della stagione, tanto che il Bisacquino è andato ben presto in vantaggio e ha mantenuto la leadership nel punteggio fino al triplice fischio. Si va all’intervallo con tre reti di scarto in favore dei padroni di casa e con il pubblico in visibilio all’idea di poter collezionare uno scalpo importante in avvio di quadrangolare di coppa Sicilia, ma il tentativo di rimonta rosanero è dietro l’angolo.

Gli uomini di mister Zapparata giocano un secondo tempo di grinta e di spessore anche sul piano tecnico, ritrovando anche i gol del solito Danilo Bongiovanni, ormai una certezza in fase realizzativa. Doppietta anche per un Vincenzo Messeri che sembra essersi finalmente sbloccato dopo la rete fondamentale per la vittoria sul campo dell’Atletico Monreale, oltre ad avere anche un inserimento sempre migliore negli ingranaggi della squadra. Tuttavia, il Palermo non riusciva mai ad agguantare quantomeno il pareggio, trovandosi costretto sempre a inseguire. Così nel finale i rosanero provano a gettarsi a capofitto nella metà campo avversario, con mister Zapparata che getta nella mischia contemporaneamente Messeri e Casamento. Arriva il gol del -1 firmato da Bongiovanni, il Bisacquino spreca in contropiede e deve però ringraziare il palo sinistro sul quale si infrange il tentativo a porta vuota del capitano palermitano.

Termina dunque 6-5 a Bisacquino, nulla è però compromesso per il Palermo Calcio a 5: basterà vincere contro Olimpia Casteldaccia e San Gregorio Papa per avere buone chances di qualificazione. Ma sabato sarà di nuovo campionato, con il Sicilia che farà visita al Tocha Stadium.

Comments

comments