Il Palermo Calcio a 5 non abbassa la guardia neanche in coppa Sicilia e infila la sua sesta vittoria in altrettante partite disputate dall’inizio di questa stagione. Successo a domicilio a pochi metri da casa per la formazione guidata da Roberto Zapparata, che non si accontenta di gestire il vantaggio in termini di risultati a disposizione per superare il turno di coppa, e così porta a casa una bella affermazione con il risultato di 7-2 ai danni dei vicini di casa del Resuttana San Lorenzo, i quali avevano a loro volta bisogno di una vera e propria impresa per battere Messeri e compagni e poi per riuscire a staccare il pass per il prossimo turno. Ma alla fine, così com’è successo nelle cinque gare stagionali fin qui disputate, il Palermo Calcio a 5 si è semplicemente dimostrato di un’altra categoria.

Zapparata punta su Calamia tra i pali mantenendo il turnover di coppa e i suoi sbloccano dopo pochi minuti: azione di pressing perfetta, palla sul sinistro di Casamento che da posizione angolata trafigge Norfo per l’1-0 e per un’altro gol per il nostro pivot. Il mister rosanero inizia presto le rotazioni degli uomini e si affida al dinamismo di Melville e Baucina dalla panchina, ed è proprio quest’ultimo a trovare il raddoppio dopo una gran giocata in tandem con Mineo, chiusa dal facile tocco a porta vuota. Il Resuttana ci prova in un paio di occasioni, non molla e riesce anche ad accorciare le distanze prima della fine del primo tempo: ci pensa Sorrisi a battere Calamia con un gran tiro da posizione defilata che si insacca sotto la traversa. Potrebbe essere la botta d’orgoglio per i rossoblu di Fascianella, ma il Palermo smorzerà subito questo entusiasmo ritrovato dai padroni di casa.

Nel secondo tempo, infatti, il Palermo Calcio a 5 gioca senza lasciare le briciole ai suoi avversari, che avevano comunque iniziato con piglio e grinta al ritorno nel rettangolo del P5, sprecando anche delle ghiotte palle gol in particolare con l’ex rosa Le Calze. E così gli uomini di Zapparata, dopo aver saputo soffrire e aver affrontato una gara con grande equilibrio almeno per il primo quarto d’ora della ripresa, trovano i gol che regalano la vittoria. Complice anche la scelta di Fascianella, ormai sull’orlo della disperazione, di affidarsi al quinto uomo di movimento con oltre dieci minuti da giocare. Ne approfitta subito Calamia, il cui tentativo dalla sua porta trova la deviazione complice di Flaccomio che la butta dentro alla sua porta per il 3-1 che sa di condanna. Poi Mineo concede il bis della rete con cui ha trafitto gli Eightyniners sette giorni prima e cala il poker inesorabile del Palermo. I giochi sembrano fatti, rosa lanciati verso la vittoria e la qualificazione, così nel finale, oltre al gol dei padroni di casa, arriva la seconda gioia personale di Baucina oltre alle marcature di Bongiovanni (ancora a segno) e infine anche la tripletta del nostro giovane attaccante.

Dunque altro pomeriggio perfetto per il Palermo Calcio a 5, che ora si può preparare alla quinta fatica di campionato, in casa contro l’Alcamo Futsal.

Comments

comments