Il Palermo Calcio a 5 chiude alla grande il 2019, sconfiggendo con un netto 7-2 il fanalino di coda Favignana, in un testa coda che poteva nascondere delle insidie, subito spazzate via dalla formazione guidata da Roberto Zapparata. la formazione rosanero ha giocato un grande primo tempo, macchiato solo dal gol subito poco prima del duplice fischio, salvo poi riprendere ad accelerare quando serviva per chiudere in maniera definitiva la pratica. con questo successo, il Palermo chiude il 2019 con 26 punti nella propria cassaforte, sigillando anche il traguardo dato dal fatto di poter chiudere il girone di andata in testa alla classifica.

Come detto, la partita iniziata subito bene per i rosanero, che hanno trovato il gol del vantaggio con un bomber insospettabile. Marco Marretta si è fatto trovare pronto al limite dell’area ospite, prima di scoccare un tiro preciso che ha toccato il palo prima di insaccarsi alle spalle di Mannina. La reazione del Favignana non c’è, quindi il Palermo può continuare ad attaccare alla ricerca del raddoppio, che arriva grazie a Fabio Mineo, capace di sfruttare una combinazione insistita con Bongiovanni prima di realizzare il gol del 2-0. Ma il numero 10 rosanero non è solo in vena di assist, visto che non segna da un paio di partite. e così, prima dell’intervallo, Danilo gonfia per ben due volte la rete rossoblu, portando il punteggio su un più rassicurante 4-0. Nel finale, una punizione al limite dell’area consente al Favignana disegnare prima dell’intervallo.

Si torna in campo con il Palermo che chiude immediatamente la pratica, grazie al capitano Vincenzo Messeri, in gol per la terza gara consecutiva tra campionato e coppa. Il secondo tempo scivola via senza troppa apprensione, il Favignana prova a reagire ma il Palermo tiene botta bene e riesce anche ad allungare ulteriormente nel punteggio. Il tutto nonostante mister Zapparata continui le sue rotazioni dando spazio a tutti gli elementi convocati. Uno di questi era senza dubbio Maikel Melville, capace di mettere a segno una doppietta pesante anche per il suo piano motivo, visto che gli serviva una rete per scuotersi un po’, e ne sono arrivate addirittura due. Con ben sei reti di scarto all’attivo, il Palermo abbassa un po’ la tensione e viene colpito in ripartenza dal Favignana che realizza il suo secondo gol, ma ormai è tempo solo per la festa e per pensare al Natale.

Finisce così 7-2 con il Palermo Calcio a 5 che blinda il proprio primo posto e brinda alle festività di fine anno con la consapevolezza di non potersi più fermare per riuscire a conquistare l’obiettivo di inizio stagione. Ora i rosa potranno godersi qualche giorno di vacanza, prima di cominciare a pensare al primo impegno del 2020, ovvero la trasferta sul campo del Mistral Carini.

Comments

comments