La missione impossibile del Palermo Calcio a 5 rimane tale. La Nuova Pro Nissa mantiene i favori del pronostico e un largo 7-0 fiacca le resistenze della formazione rosanero, per la quale la sconfitta risulta essere meno dolorosa di quanto si potesse temere. Sugli altri campi in cui erano coinvolte le formazioni che si imbattono nella lotta per evitare la retrocessione dirette e i playoff, infatti, si registrano le sconfitte di Real Trabia, Bagheria Città delle Ville ed Eightyniners, che fanno restare intatta la situazione in classifica.

La prima di Gabriele Mirto in panchina tra i “grandi”, vista anche l’indisponibilità di coach Rizzo a partire con la squadra alla volta di Caltanissetta, vede un Palermo Calcio a 5 gagliardo e soprattutto unito e pungolato nell’orgoglio dopo la brutta figura di sette giorni prima contro il Bagheria. Ne viene fuori una partita aperta, con Goulart che cambia spesso faccia alla sua Pro Nissa per cercare quella giusta. Ci pensa Avanzato a evitare il gol del vantaggio ai rosa, mentre dall’altra parte è Borges a salire in cattedra con la doppietta che sblocca una gara fin lì rimasta in bilico. I due cazzotti del ko del brasiliano non abbattono il Palermo, che continua a giocare a viso aperto e come spesso accade spreca troppo in ripartenza. Così la capolista incontrastata del campionato allarga la forbice con le reti di De Agostini e Colore, con il pubblico del PalaMilan che pregusta un’altra vittoria.

Nel secondo tempo la musica non cambia, la Pro Nissa gioca con calma e senza strafare, dall’altra parte il Palermo Calcio a 5 prova a giocare a viso aperto basandosi sulla sfrontatezza dei suoi giovani. Ad andare a segno, però, sono ancora i padroni di casa con Borges che aumenta il proprio tabellino personale con altre due marcature. La gara la chiude ancora Colore, con la settima rete che forse suona come una punizione severa per i rosanero, i quali hanno dato la risposta che serviva per proseguire il campionato e soprattutto la corsa verso la salvezza. Sabato prossimo al Tocha Stadium derby da dentro o fuori contro gli Eightyniners, tra le due squadre che condividono la poco gratificante ultima posizione in classifica.

Comments

comments