Terza trasferta consecutiva – ma anche l’ultima di un tiratissimo 2019 – per il Palermo Calcio a 5, che dopo le gare sui campi di Monreale e di Bisacquino torna a giocare nel Trapanese. Si giocherà a Castelvetrano contro l’ASD Sicilia, avversario ostico che cercherà senza dubbio di mettere in difficoltà la compagine rosanero, reduce dalla prima sconfitta di questa prima e ottima parte di stagione, in cui ha ritrovato un paio di settimane fa il primo posto in classifica. Dunque si prevede un’altra battaglia, su un campo senza dubbio non facile.

L’ASD Sicilia non se la sta passando benissimo, visto che nelle prime otto giornate ha raccolto appena sette punti e ha solamente due squadre alle proprie spalle, ovvero San Gregorio Papa e Favignana. Ma non per questo gli uomini di mister Roberto Zapparata sottovaluteranno l’impegno, visto che queste formazioni tendono a dare il meglio di se stesse proprio nelle gare casalinghe, specialmente quando ospitano compagini più blasonate. Prova ne sia il fatto che circa un mese fa gli avversari del Palermo Calcio a 5 sono riusciti a ottenere una storica vittoria ai danni del Palermo Futsal Eightyniners sul terreno amico.

Intanto abbiamo sentito Giuseppe Calamia, portiere rosanero che ci ha parlato dell’ultimo impegno (la gara persa a Bisacquino), ma anche dell’inizio della sua avventura tra le fila del Palermo Calcio a 5: “La partita contro il Bisacquino è stata combattuta, giocata in un campo ostico e difficile. Nonostante il loro vantaggio di tre gol abbiamo reagito bene ma non siamo riusciti a pareggiare per un soffio, per un palo di Messeri a porta sguarnita negli ultimi secondi. È stata la nostra prima sconfitta fino ad adesso, ma le vittorie non insegnano nulla, sono le sconfitte che ci fanno crescere. Adesso pensiamo a riscattarci contro il Sicilia in campionato. Mi trovo molto bene all’interno della società, con dei ragazzi fantastici che mi stanno vicino e mi scuotono nel fare sempre meglio. Con Tony Costanzo c’è un grandissimo rapporto di rispetto e fiducia. Con il Mister Zapparata c’è un grandissimo rapporto con bellissimi ricordi, lo conosco da sei anni, per me prima di essere un grande allenatore è una bellissima persona dentro e fuori il campo“.

La gara tra Sicilia e Palermo Calcio a 5 prenderà il via alle ore 15.

Comments

comments