Il Palermo Calcio a 5 regala una grandissima prestazione al suo nuovo allenatore Natale Gentile, andando a prendersi un punto sul difficile campo del Marsala Futsal nella prima giornata del girone di ritorno. Una prova fatta di carattere e di concentrazione, che avrebbe potuto regalare anche qualcosa in più se la buona sorte non avesse voltato le spalle ai rosanero, com’è già accaduto in diverse occasioni nel corso di questa stagione complicata per la nostra squadra. In ogni caso, un pareggio contro una squadra tosta e su un parquet ostico come quello lilibetano è un buon punto di partenza in vista del prosieguo della stagione.

La gara sembra iniziare nel migliore dei modi per il Palermo Calcio a 5, che dopo pochi minuti passa in vantaggio con Mannino, il quale sblocca il proprio score anche in trasferta. Il gol realizzato mette quasi in soggezione i rosanero, i quali si fanno schiacciare da un Marsala intenzionato a rimettere le cose a posto: così arrivano tre reti nel giro di sette minuti che spostano nuovamente gli equilibri. La prima è un calcio di punizione che incoccia in maniera accidentale il corpo di Mallia, spiazzando Di Maria. A seguire gli uomini di coach Bruno passano in vantaggio con una conclusione che sorprende l’estremo difensore rosanero. Infine il 3-1 con cui si chiude questa sezione da incubo dell’incontro arriva con un bel gol realizzato da Foderà. Il Palermo fatica a reagire per cercare di rimettere le cose al proprio posto, così si torna negli spogliatoi con i biancazzurri avanti di due reti.

Dal riposo lungo ne emerge un Palermo Calcio a 5 con grande carattere e voglia di risalire la china. Ne viene fuori una prima parte di ripresa in cui, di fatto, si gioca a una porta sola, quella difesa da Vaiana. Tante conclusioni verso la porta marsalese, fino alla giocata di Mannino che causa l’autogol del 3-2. Marsala in difficoltà e incapace di reagire, capitan Messeri dimostra di avere i suoi consueti attributi e realizza la rete del pareggio che rimette definitivamente in posta i suoi. Palermo padrone del campo, chi lo avrebbe mai detto? La sensazione è che l’impresa possa compiersi e ci pensano sempre loro, Molinaro e Messeri, a incanalare la gara sui binari preferiti alla squadra di coach Gentile: prima la proverbiale botta da fuori del centrale, poi una rete splendida del numero 9 rosanero che porta la squadra addirittura sul +2 quando la metà della ripresa è superata. Poi però riemerge il Marsala in una gara bellissima e dall’esito incerto: tre reti nel giro di cinque minuti, tra cui quella di Pizzo che ribalta il punteggio sul 6-5. Bolgia a Marsala, la zittisce ancora Mario Molinaro per la rete del 6-6.

Finisce così, con applausi per tutti i protagonisti in campo e con una certezza: il Palermo Calcio a 5, se questo è l’inizio dell’avventura di coach Gentile, può davvero fare ottime cose in questo girone di ritorno.

Comments

comments