Lo scontro al vertice per la formazione Under 17 del Palermo Calcio a 5 mette a nudo la superiorità della capolista Real Cefalù, che sul parquet del Palaoreto vince per 7-1 e allunga in testa alla classifica. La formazione di mister Bertucci ha giocato una buona partita sul piano tattico finchè il gap non è diventato più ampio in maniera fisiologica. A questo si aggiungano alcuni piccoli problemi che hanno tolto un elemento del quintetto titolare e altri due che hanno giocato sulla soglia del dolore. In ogni caso, è impossibile non sottolineare la superiorità della compagine cefaludese.

La formazione cefaludese, che comanda la classifica del girone, è stata superiore. Nel primo tempo il Palermo ha tenuto bene il campo, pur avendo concesso tre occasioni nelle quali sono arrivati i due gol con cui si è fissato il punteggio sul 2-0. I giovani rosa hanno tenuto bene il possesso palla, senza però riuscire a verticalizzare e andare al tiro in una frazione in cui le difese hanno avuto la meglio. La prima rete è arrivata sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mentre il raddoppio del Real è arrivato sull’unica ripartenza in superiorità della formazione di casa.

Nella ripresa, i primi cinque minuti il Palermo ha continuato a resistere con la difesa a zona, per poi cercare di attaccare per cercare di recuperare. Il passaggio alla difesa a uomo ha portato il Real Cefalù ad avere maggiori spazi per imbucare in profondità, portandosi sul 4-0 nel giro di pochi minuti. La quinta rete è arrivata prima che mister Bertucci passasse al quinto uomo di movimento, trovando anche la sua unica rete della partita. Dopodichè, un tiro libero e un’altra conclusione vincente ha fissato il punteggio sul 7-1.

Il fatto di avere un roster più lungo e di maggiore qualità (con ragazzi che militano anche in Under 19) ha fatto sì che il Real Cefalù mantenesse i pronostici contro i ragazzi che ci hanno provato fino alla fine, pagando lo sforzo con il cedimento nella seconda frazione di gioco.

Comments

comments