Il Palermo C5 in coppa diventa straripante. Sette giorni dopo la gara di campionato, questa volta i ragazzi in rosanero strapazzano il Caresse Partinico con un netto 2-6 fondamentale per cercare di passare il turno, obiettivo già raggiunto nella scorsa stagione prima dello stop per la pandemia.

Eppure i padroni di casa erano andati per ben due volte in vantaggio, sfruttando un paio di amnesie del quintetto a disposizione di mister Zapparata. In mezzo il capolavoro di Maniscalco, che dopo essersi liberato di due uomini aveva trovato il momentaneo 1-1. Il finale di primo tempo è tutto di marca rosanero: prima Bongiovanni sfrutta il grande lavoro di Mineo, poi Sgarlata imbuca tra le gambe del portiere partinicese.

La ripresa si apre con il Palermo in superiorità per l’espulsione di Cutrona, ma i rosa riescono a dilagare solo dopo che il Caresse è tornato in parità numerica. Il poker lo mette Bongiovanni, ancora su assist di un Mineo straripante. Sgarlata aggancia il numero 10 a quota due reti di giornata rifilando la quinta marcatura, prima del gol del definitivo 2-6 realizzato da capitan Marretta.

Con questo spirito e con la vittoria ritrovata il Palermo si prepara ad affrontare la terza trasferta consecutiva. Questa volta si va a Marsala contro la matricola Primavera.

Comments

comments