Terza sconfitta per il Palermo Calcio a 5 che cade al cospetto del Villaurea al termine di una gara decisa praticamente dopo il fischio d’inizio.

Dopo 25 secondi, infatti, una conclusione dell’ex Tuzzolino deviata da Rizzuto spiazza Mistretta e procura quella che sarà l’unica rete del match. I padroni di casa sfiorano il gol in un paio di circostanze con Cassata e Imperato, poi il Palermo cresce e si affaccia nella metà campo avversaria. Maniscalco e soprattutto Mineo vanno a un passo dal pari, poi allo scoccare del 30′ Rizzuto colpisce un clamoroso palo.

Nella ripresa il tema tattico è chiaro. Il Palermo cerca di rosicchiare centimetri col possesso palla, il Villaurea attende forte di un quintetto quadrato e ben messo in campo. Le occasioni arrivano da entrambe le parti e mettono in risalto i due portieri Giglio e Mistretta. Il punteggio però non cambia nonostante mister Zapparata le provi praticamente tutte.

La gara finisce 1-0, una sconfitta amara ma che offre al Palermo spunti più significativi rispetto a quella contro il Real Termini. Sabato torna la Coppa Italia e i rosa tornano a casa: al Tocha Stadium arriva il Palermo Futsal Eightyniners.

Comments

comments