Una partita vibrante  giocata a viso aperto, una vera e propria battaglia sportiva tra due delle migliori formazioni di questo campionato. Il Villaurea per mantenere la vetta, il Palermo per l’aggancio; finisce con un 4-4 pirotecnico che salva il primato a +3 sui rosa dei biancoverdi, figlio di una vittoria nella gara d’andata che meritava ampiamente lo stesso epilogo di questa gara di ritorno, e lascia l’amaro in bocca ai rosanero di coach Cammareri che dopo essere andati sotto nel primo tempo la ribaltano con un secondo tempo da leoni trovando la rete del 4-3 con Davì a cinque minuti dalla fine, salvo poi farsi riacciuffare quasi allo scadere quando D’Antoni migliore in campo per i rosanero, dopo aver sventato diversi attacchi dei padroni di casa deve arrendersi ad una palla velenosissima che si insacca a fin di palo per il 4-4 finale. Solo applausi per i rosanero che hanno imposto il loro carattere senza mai abbattersi al cospetto di una squadra sì più esperta, ma che ha dovuto sudarsi questo punto che lascia invariata la situazione di classifica con il Palermo ancora staccato di 3 punti dalla vetta ma che accresce la consapevolezza dei mezzi di questo gruppo. Prossimo impegno in casa con il CUS Palermo.

Comments

comments